Diario di una Social Geek

giovedì 26 giugno 2014

Scrivere contenuti di qualità non è come fare qualsiasi altra cosa!

Come scrivere contenuti di qualità per un sito o blog? Dalla fantasia alla realtà!


Spesso mi capita di imbattermi nei post di blogger che si occupano di content marketing o di web writing che fanno appello a tutta la loro fantasia per spiegare come si scrivono contenuti di qualità per siti e blog.

Ultimamente impazza la moda dell'associare il web writing e il content marketing a qualcosa che non ha niente a che vedere con questo settore.


Sempre più spesso mi capita di leggere post in cui il blogger di turno sottolinea come lo scrivere contenuti di qualità sia come fare questa o quell'altra cosa associando il lavoro del web writing a cose che effettivamente non hanno proprio nulla in comune con questo lavoro.

Qualche esempio?

Scrivere contenuti di qualità è un po' come viaggiare, come la favola della Bella Addormentata nel Bosco, come cucinare, ecc.

Mi chiedo a questo punto: questo genere di contenuti possono essere definiti "di qualità"?



Per rispondere a questa domanda cerco di mettermi nei panni di una persona che si sta avvicinando al mondo del web writing ma che non ne ha ancora compreso pienamente le regole.

La fama sul web che sembrano avere questi post ultimamente probabilmente è legata al fatto che questi post lanciano il messaggio che il web writing sia qualcosa di estremamente semplice e alla portata di tutti. Ma è davvero così?

Assoutamente no. Scrivere contenuti di qualità per un sito o un blog di qualsiasi tipo richiede passione verso la scrittura sul web, esperienza nel settore e una buona dose di creatività.

Bisogna conoscere tutti gli strumenti che Google (e non solo) mette a disposizione per cercare le tematiche più attinenti al proprio settore e per analizzare criticamente i risultati relativi al posizionamento rispetto alle parole chiave utilizzate.

Bisogna saper intercettare ciò di cui si parla in quel settore, chi sono le persone più influenti e come riuscire a entrare nelle loro grazie perché se parti da 0 (questo pochi blogger ve lo dicono ma purtroppo è così, ndr) ci vuole tempo e fatica per vedere i primi risultati.

Bisogna mettere a punto strategie, stilare piani editoriali che tengano conto anche dei social newtork e, nonostante facciate tutto ciò, non sempre va nel migliore dei modi. Spesso occorre tornare sui propri passi per correggere il tiro.

Quindi no, scrivere conenuti di qualità per il web non è come fare torte: altrimenti saremmo tutti pasticceri o esperti in qualsiasi altra cosa. Non vi pare?

Vi state avvicinando a questo settore? Allora ho 3 consigli per voi: studiate, studiate, studiate!

(foto: freedigitalphotos.net)